Un disco moderno, dove spiccano talento compositivo e lavoro d’insieme. Si presenta così Good News, secondo disco da solista del chitarrista Emmanuel Losio uscito per l’etichetta Emme Record Label il 28 marzo 2019. Una formazione che vede la partecipazione di alcuni dei più interessanti talenti del jazz italiano quali Filippo Bianchini al sax tenore, Simone Alessandrini al sax alto e soprano, Riccardo Gola al contrabbasso e Fabio Sasso alla batteria. In questo progetto Emmanuel da un lato rimane fedele alle proprie origini latino americane dando vita a brani diretti e dal grande senso melodico, dall’altro dimostra di saper andare oltre, padroneggiando diversi linguaggi espressivi. Le composizioni, infatti, tutte scritte dalla mano del musicista argentino, spaziano tra atmosfere rarefatte a volte dal carattere malinconico, a momenti in cui emergono il lavoro collettivo e l’interplay, senza trascurare mai la vena improvvisativa. La Chitarra di Emmanuel Losio è sempre ben calibrata ed è al servizio di una band che ben supporta le idee musicali di un musicista autentico, raffinato, assai attento alla cura del suono e che ama spaziare tra gli stili musicali.

Il disco si apre con Andata e Ritorno: una composizione in tempi dispari dal carattere rilassato che alterna momenti di musica d’insieme, dove spicca la potenza dei fiati e in cui la chitarra esprime tutto il suo potenziale. Pasaia è un brano decisamente più malinconico che porta il nome della città basca dove ha vissuto e studiato per cinque anni. Tútu è un pezzo caratterizzato da una melodia quasi “giocosa” che si avvicina molto al calypso, cioè un genere del latin jazz tipico del Centro America. La quarta track dell’album dal titolo V, dove risale un’atmosfera shorteriana, è senza dubbio una delle più sperimentali del disco, mentre Tano Latin è una composizione in cui trasuda lo spirito sudamericano che non abbandona mai il leader di questo progetto. Con Green Blues torniamo verso la tradizione bebop e il walking bass si fa presente per portare i cinque musicisti verso quei territori del jazz dove l’improvvisazione è la vera protagonista. Chacarereando è un brano dal sapore nostalgico che ci porta ancora una volta in Sud America grazie al ritmo folkloristico della chacarera e ad una melodia assai nitida ben disegnata dal sassofono di Simone Alessandrini. Mattina è invece una composizione minimale, caratterizzata da armonie modali, dove la chitarra è sempre attenta all’aspetto compositivo.

Il disco si chiude con Good News, brano che per certi versi sintetizza l’anima di una formazione versatile e assai compatta. In questo brano Emmanuel Losio dà prova del suo talento compositivo unendo perfettamente il proprio linguaggio stilistico con un jazz fresco, moderno e autentico.

Losio

 

 

JAZZ IN FAMILY
Passaggio radio – puntata 16 maggio 2019