Un progetto fresco, versatile, dove spicca la voce in tutte le sue infinite sfaccettature espressive. E’ questa l’essenza di Unusual, disco d’esordio della vocalist Marisa Petraglia pubblicato dall’etichetta Emme Record Label il 21 marzo 2019: la formazione in quartetto è completata da Adam Pache alla batteria, Francesco Puglisi al contrabbasso e Andrea Rea al piano. In questo lavoro la voce dipinge melodie ed emozioni nascoste in ognuno di noi per far conoscere, attraverso i colori di ogni brano, quello che ancora non sappiamo; proprio come un pittore dipinge le emozioni sul suo quadro. Con il suo timbro caldo ed espressivo Marisa Petraglia si confronta con l’essenza di ogni composizione attraverso una musicalità particolare che si allontana e si adatta allo stesso tempo al linguaggio tradizionale. C’è la volontà dell’artista di dimostrare quanto la voce possa essere versatile, potente, indipendente, coraggiosa ma allo stesso tempo delicata e attenta. Infatti i contesti musicali in cui la voce è immersa sono tutti ben differenti per le formazioni che l’accompagnano, per la scelta dei brani e gli stili presenti.

Ricordiamo il carattere fortemente spiritual in Come Sunday e in To my Angel, brano scritto da Marisa Petraglia, così come Alone che si presenta come una denuncia di una cultura che ancora difficilmente riesce ad accettare la femminilità come valore. Ci sono anche brani puramente swing come Sempre si, anche questo composto dalla cantante, che grazie a una melodia diretta e immediata coinvolge l’ascoltatore fin dalla prima nota. Tra i brani più vicini alla tradizione, invece, citiamo Mean to me che apre l’album con un fruttuoso dialogo tra la voce e il contrabbasso. C’è poi l’intimità nel raccontare quell’amore che scalda il cuore come in The man I love, dove Marisa è accompagnata dagli straordinari Pietro Condorelli alla chitarra e Giovanni Amato alla tromba, che donano al brano un carattere fortemente introspettivo. Dimenticavo è un’altra composizione scritta da Marisa in una versione arrangiata dal Maestro Pietro Condorelli per la Feelix Jazz Orchestra in cui lo swing si mescola con i ritmi latini in una modalità tutta da scoprire. Charlie’s beat è un esperimento corale in cui la vocalist canta con se stessa in un climax armonico dal carattere evocativo che si unisce ai sinuosi ritmi della batteria. Infine la voce approda in un’oasi jazz con The blues walk in cui si trasforma in strumento e si addentra in uno scat mai lasciato al caso.

Marisa Petraglia

 

 

JAZZ IN FAMILY
Passaggio radio – puntata 16 maggio 2019

 

SPORT VICENZA
Intervista con Marisa Petraglia

 

JAZZ AGENDA
Marisa Petraglia e il disco Unusual: “un album che dimostra la versatilità della voce”

 

ROMA IN JAZZ
Marisa Petraglia, Unusual, Emme Record Label 2019

 

SOUND CONTEST
Marisa petraglia – Unusual

 

MUSICAL NEWS
Marisa Petraglia è Unusual

 

EXTRA MUSIC MAGAZINE
Marisa Petraglia – Unusual

 

CORRIERE DEL SUD
Donne in jazz: Silvia Carbotti a Marisa Petraglia in due album Emme Records
STRATEGIE OBLIQUE
Marisa Petraglia: “Unusual” [Emme Record Label, 2019]

 

BATTITI RADIO RAI3
Passaggio radiofonico puntata del 4 ottobre 2019